Home pageLe mie creazioni e passioniWeb tool per web master e web designLa mia galleria fotografica & VideoUmorismo barzelletteServiziContattiinformazioni
Valuta la tua moralitàBanconoteTattianaNotizia sconvolgenteEpitaffioBarzelette varieSopranomi romani 1Sopranomi romani 1
La giornata tipo di un uomo AutoironiaBarzelette su Silvio BerlusconiBarzelette politicheConcetti politiciI miei Filmi 10 percheNel Mondo
BARZELETTE VARIE

Un uomo di novant'anni è seduto su una panchina del parco e piange a dirotto. Gli si avvicina un giovane che gli offre il suo appoggio.Tra le lacrime il vecchio gli racconta la sua storia."Sono innamorato di una donna di 25 anni." "Cosa c'è di male?"Singhiozzando "Tu non capisci.... Ogni mattina, prima che lei vada al lavoro, facciamo l'amore. A mezzogiorno lei torna a casa, facciamo di nuovo sesso, poi mi cucina il pranzo. Al pomeriggio, lei fa un break al lavoro, corre a casa, mi fa un bocchino, il migliore che un uomo possa desiderare...." Il vecchio non ce la fa più, comincia a piangere sempre più disperato."io non capisco", fa il giovane, "mi sembra che abbiate una relazione magnifica.Allora perché piange?"Tra le lacrime, "Ho dimenticato dove abito".

Un aereo precipita nella foresta africana, 3 superstiti vengono catturati da una tribù indigena di cannibali, vengono immediatamente condotti dal capo tribù.Il capo rivolgendosi ai 3, dice: "Per aver salva la vita dovrete andar nella foresta e portarmi 10 frutti della stessa specie."I 3 si precipitano nella foresta alla ricerca dei frutti. Dopo 30 minuti arriva il primo con 10 banane.Il capo tribù: "Ora dovrai infilarti un frutto alla volta nel sedere, se cambierai espressione del viso o ti lamenterai, t'ammazzeremo e ti mangeremo." Il superstite riluttante all'idea, inizia.Il primo frutto entra... il secondo anche... il terzo ... ahimè al povero Cristo sfugge un lamento. I selvaggi lo ammazzano e se lo mangiano.Arriva il secondo superstite con 10 bacche, il capo tribù gli spiega la faccenda ed allora l'uomo convinto di potercela fare, inizia.Uno... Due... Tre... Quattro... Cinque... Sei... Sette... Otto... Al nono comincia a ridere come un pazzo.La tribù l'ammazza e se lo mangia. In Paradiso: il primo si rivolge al secondo e dice: "Scusa io alla terza banana proprio non ce la facevo più, ma tu possibile che non ci sei riuscito, dopotutto eran bacche."Il secondo: "Ma stai zitto, oramai ero convinto di riuscirci, quando ad un tratto ho visto arrivare il terzo con 10 angurie."

C'è un uomo con un pisello di 60 cm. Quest'uomo e disperato perché questa bestia che possiede in mezzo alle gambe gli reca fastidio e la sua ragazza (dopo una brutta esperienza) si rifiuta di andare a letto con lui!Cosi un giorno si decide ad andare dal dottore per esporgli il suo problema;il dottore non ha soluzioni e lo manda via. Sceso per strada incontra un'anziana signora che gli chiede per quale motivo sia triste;cosi l'uomo e spiega il suo problema e la vecchietta gli dice:"Ho io la soluzione per te!Vai nello stagno qui vicino e invita a cena la rana che troverai.Se la rana rifiuterà il tuo invito, ti si accorcerà di 10 cm.!" L'uomo così si lascia convincere e trovata la rana le fa la richiesta: "Oh rana rana, vuoi venire a cena con me?"La rana risponde: "No"In un attimo se lo ritrova 10 cm. più corto!Al massimo della felicità l'uomo il giorno dopo torna allo stagno e dice alla rana: "Oh rana rana, vuoi venire a cena con me?" La rana risponde: "No"come il giorno prima altri 10 cm. In meno.Il giorno successivo ritenta e ancora la rana rifiuta l'invito. A questo punto l'uomo si fa un paio di calcoli e pensa: "Siamo arrivati a 30 cm. ci vado un'altra volta e siamo a posto".Cosi il giorno dopo l'uomo ritorna allo stagno e dice alla rana:"Oh rana rana, vuoi venire a cena con me?" La rana stufata risponde: "Uhhhhhhhh allora non hai capito! Ho detto NO, NO e NO".

Un cacciatore di orsi vuole provare il suo nuovo fucile, cosi va in Alaska a caccia. Ad un certo punto, vede un cucciolo di orso bruno: imbraccia il fucile e lo uccide al primo colpo. Subito dopo sente un colpetto sulla spalla, si gira e si trova davanti un orso bruno adulto che gli dice:"Ora puoi scegliere: o ti uccido sbranandoti, oppure devi fare del sesso con me."Il cacciatore, pur di non morire, si mette carponi e lascia che l'orso abusi di lui. Il dolore è insopportabile ma, dopo due mesi di convalescenza, il cacciatore guarisce e decide di vendicarsi.Riprende il suo fucile ed esce di nuovo a caccia. Ad un certo punto, vede da lontano l'orso bruno adulto e lo fa secco con un colpo ben mirato.Ma ecco che sente un'altro colpetto alla spalla. Si gira e si trova davanti un terribile grizzly, che gli dice: "Ora puoi scegliere: o ti uccido sbranandoti, oppure devi fare del sesso con me."Il cacciatore si mette nuovamente carponi. Il dolore è insopportabile, ma alla fine riesce a sopravvivere anche a questo.Dopo sei mesi, finalmente guarito, il cacciatore riparte per vendicarsi anche del grizzly. Cammina cammina sulla neve, riesce a scoprire il grizzly e, con la sua mira perfetta, lo uccide.Di nuovo sente un colpetto sulla spalla. Si gira e si trova davanti un mastodontico orso bianco che lo guarda e fa: "Dimmi la verità: tu non vieni qui solo per cacciare, vero?"

ULTIMO AGGIORNAMENTO PAGINA Domenica, 7 Guigno, 2009 3:32
Home page!  Site map  Info   E-M@il

Grazie per aver visitato il sito!

 
WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!

 

©2007 Tutti i diritti riservati by www.massimilianocollu.it ©2007 Project design & creation by Massy 68 web design.